martedì 15 gennaio 2008

Istruzioni per l'uso

Avete sicuramente fissato a lungo una macchia sul muro , mentre aspettavate il vostro turno , avete sicuramente per ore cercato di capire cosa era quella forma strana che faceva la luce sulla parete , mentre eravate a letto con la febbre e niente televisione in camera ...ecco questo faccio davanti alla mia superfice di colore confusa ...cerco di darle un ordine di identificare le macchie dalle macchie tirarne fuori delle figure (questo tono spochiosetto che assumo è solo per fare un po di scena senno mi sento un po ...scema , voi state al gioco ).

4 commenti:

iodellavita ha detto...

ho letto alcuni articoli su come lavori, e sul fatto che usi delle macchie, dei segni e delle forme per poi definirli e far saltar fuori un disegno...
infatti sono disegni da paura, hanno una gestualità, un'espressività impressionante.

ma fai così anche per le illustrazioni su commissione...?

teoricamente non si sa cosa si disegna fino a che non é finito... (o mi sbaglio?)

ciau ciau

Lucina ha detto...

le illustrazioni su commissione seguono più o meno lo stesso principio ..infatti quando mi chieono le "matite" devo dire che non le faccio , che si devono fidare , che poi col computer posso cambire quello che non gli va , ma sicuramente adatto la "percezione" a quello che ho in mente deve essere ....quando sono libera allora la è una pacchia ..ma attenzione anche li la misura il gusto la continua critica deve essere presente , non tutto va bene e se non senti che viene bene (e parlo di sensazioni anche se a volte il disegno è tecnicamente corretto ) il coraggio di una cenciata di diluente e si riparte

Giulia ha detto...

mi è capitato di provare, con una semplice macchia di acquerello,a far saltare fuori qualcosa...credo però di essermi fermata a volte troppo presto, dato che il disegno rimaneva senza una precisa identità,altre troppo tardi quando ormai il disegno era un groviglio di linee senza capo ne coda!
bacio.giulia

pietro ha detto...

una michelangioliana di sinistra! ma fai venire fuori qualcosa di grandioso, tipo cappella sistina, davidde...
sprigiona i prigioni in te -"trasforma una parete" ingombra di malformi inespressive macchie, modella una montagna, falla divenire da ottusa intelligente...
l'illustrazione è solo un formato ridotto...